Geotrails

Il Geoparco transfrontaliero propone itinerari escursionistici a tema geologico, che vi permetteranno di ammirare e conoscere le molteplici peculiarità geologiche del suo territorio.

 

Attivando i filtri di ricerca è possibile trovare l’itinerario più adatto alle proprie curiosità o capacità: dai percorsi di lunga percorrenza, su sentieri anche impegnativi (mai alpinistici), si arriva a proposte di brevi passeggiate di fondovalle, di tipo turistico (secondo la classificazione CAI).

Per ogni itinerario la scheda fornisce il percorso di dettagli con i singoli geostop, luoghi in cui è possibile osservare le caratteristiche geologiche peculiari dell’area. Vengono inoltre indicate attrezzatura necessaria, periodo consigliato, altitudine.

L'elenco dei geotrail è in continuo aggiornamento, con proposte sempre nuove, varie e di diverso grado di difficoltà, per conoscere tutto il territorio del Geoparco e le sue bellezze geologiche.

I geotrails sono percorsi in prevalenza su sentieri, di bassa, media o alta quota. Hanno diversi livelli di difficoltà, ma richiedono sempre, come ogni sentiero, alcune attenzioni. Scegliete il vostro geotrail tenendo conto delle vostre capacità e abbiate cura di avere sempre un abbigliamento e l’attrezzatura adeguata!

 

***ATTENZIONE***

A causa dell'alluvione che ha colpito la Carnia, e particolarmente la val Degano e la val Pesarina, ci è stato segnalato che molti sentieri, compresi alcuni che interessano i Geotrail del parco, sono a tutt'oggi impraticabili. I volontari del CAI sono già intervenuti con monitoraggi e ripristini ma la situazione resta proibitiva in molte zone, tanto da sconsigliare di intraprendere escursioni per il momento.

Consigliamo pertanto di non intrapredere escursioni senza prima essersi informati sulla praticabilità del sentiero contattando la sezione CAI più vicina o direttamente il Geoparco.

Pramollo-Nassfeld

Il Geotrail transfrontaliero Pramollo-Nassfeld permette di osservare nel dettaglio le rocce sedimentarie depositate alla fine del Carbonifero, penultimo periodo dell’Era Paleozoica.

Lunghezza: 10,7 km
Difficoltà: Escursionistico

Leggi di più

Il Fontanon e le grotte di Timau

Una geoescursione che permetterà di conoscere i fenomeni carsici che caratterizzano i calcari affioranti nell'Alta Val del But: in particolare l’itinerario porterà alla sorgente carsica del Fontanon e a una delle cavità che forma il complesso sistema sotterraneo del massiccio che sovrasta l'abitato di Timau.

Lunghezza: 4,7 km
Difficoltà: Escursionistico

Leggi di più

Rivoli Bianchi di Tolmezzo

L’itinerario geologico-naturalistico dei Rivoli Bianchi permette di scoprire le caratteristiche geologiche e geomorfologiche che rendono quest’area un geosito di interesse sovranazionale.

Lunghezza: 2,7 km
Difficoltà: Turistico

Leggi di più

Passo Volaia – Wolayersee

L’area del Lago di Volaia è un sito geologico di importanza internazionale, per la presenza di strati di roccia che sono testimonianza di ambienti di mare aperto e ambienti di scogliera.

Lunghezza: 4,8 km
Difficoltà: Escursionistico

Leggi di più

Forra Las Calas

La forra di Las Calas è un monumento naturale scavato dall’acqua nella roccia, levigandola e creando scenari suggestivi ed emozionanti.

Lunghezza: 3,35 km
Difficoltà: Escursionisti esperti

Leggi di più

Forra del Garnitzen

Nella forra del Garnitzen il sentiero si snoda attraverso formazioni rocciose suggestive, affiancate da torrenti che si trasformano in specchi d’acqua di un verde smeraldo. Rocce dai colori sgargianti, portate alla luce e levigate dall’acqua, corrugate e sospinte in alto, lasciano intuire le forze smisurate che hanno agito nel corso della storia della terra.

Lunghezza: 6,6 km
Difficoltà: Escursionistico

Leggi di più